Il gruppo » Chirurgia Protesica

Chirurgia Protesica

Nei suoi due presidi piemontesi di Acqui Terme (Al) e Fara Novarese (No) Habilita offre le migliori soluzioni possibili per il trattamento dei pazienti con problemi legati alla chirurgia protesica in ambito ortopedico. In Habilita Casa di Cura Villa Igea - I Cedri, è stato infatti realizzato un polo d’eccellenza in questo settore. Per gli interventi in ogni singolo distretto corporeo sono presenti specialisti di alto profilo che operano con il supporto delle proprie équipe e con l'assistenza di strumentazioni tecnologiche avanzate.

 

 

I presidi di Acqui Terme e Fara Novarese sono quindi in grado di proporre trattamenti a 360 gradi sia a livello protesico che artroscopico per tutti i distretti corporei. Inoltre entrambe le strutture, a completamento dell’iter chirurgico, sono dotate di un percorso riabilitativo al proprio interno: ciò consente un recupero funzionale più efficace ed in tempi ridotti. L’interazione e la sinergia tra i professionisti all’interno di un’unica realtà sanitaria consente di proporre programmi di intervento e riabilitazione mirati e specifici, calibrati sulle condizioni e sulle necessità di ogni singolo paziente.

Sempre più pazienti scelgono le nostre strutture

Gli aspetti che spingono i pazienti a scegliere queste due strutture di Habilita sono molteplici.

 

In primo luogo la competenza e la professionalità delle équipe che vi operano. In particolare ad Acqui Terme i pazienti provenienti dalla Liguria sono in costante aumento. Una forte attrattività per Villa Igea si è segnalata anche in Toscana, Emilia Romagna e Lombardia.

 

Un discorso analogo si può fare anche per la Casa di Cura I Cedri di Fara Novarese. Questa struttura sta diventando un indiscusso punto di riferimento per il territorio piemontese nel campo della chirurgia protesica e negli ultimi anni ha incrementato considerevolmente l’attività con pazienti provenienti da altre regioni.

 

protesica evidenza 2.jpg

Sempre più pazienti scelgono le nostre strutture

Gli aspetti che spingono i pazienti a scegliere queste due strutture di Habilita sono molteplici.

 

In primo luogo la competenza e la professionalità delle équipe che vi operano. In particolare ad Acqui Terme i pazienti provenienti dalla Liguria sono in costante aumento. Una forte attrattività per Villa Igea si è segnalata anche in Toscana, Emilia Romagna e Lombardia.

 

Un discorso analogo si può fare anche per la Casa di Cura I Cedri di Fara Novarese. Questa struttura sta diventando un indiscusso punto di riferimento per il territorio piemontese nel campo della chirurgia protesica e negli ultimi anni ha incrementato considerevolmente l’attività con pazienti provenienti da altre regioni.

 

Anni di esperienza in questo settore ad alta specializzazione

Anni di esperienza nel campo della chirurgia protesica in mabito ortopedico hanno permesso a Villa Igea - I Cedri di diventare uno dei principali centri di riferimento in Italia per questo tipo di interventi. Oggi vengono utilizzate protesi anatomiche di altissima qualità che rendono ancora più efficace l'intervento nel distretto corporeo interessato.

 

Altro aspetto che viene curato con particolare attenzione è quello delle revisioni protesiche che risulta essere più complesso e ad alta specializzazione.

protesica evidenza _2.jpg

Un percorso completo per il recupero in tempi ridotti

Un altro aspetto che rende i presidi piemontesi di Habilita uno dei riferimenti a livello nazionale in questo settore è la completezza dell’offerta che comprende un ventaglio di interventi in tutti i distretti corporei. Inoltre, la possibilità di una riabilitazione all’interno della stessa struttura per avere un recupero ottimale rappresenta un ulteriore elemento di attrattività.

 

Per i pazienti che hanno avuto un intervento di protesi d’anca o di ginocchio i tempi di ricovero variano solitamente da un minimo di 4/5 giorni fino a un massimo di circa 15 giorni. Naturalmente ogni situazione deve essere valutata singolarmente. L'obiettivo è quello di permettere al paziente di raggiungere quel minimo di autonomia che gli permetta si spostarsi all’interno della propria abitazione senza la necessità di avere costantemente qualcuno a supporto.

protesica evidenza 4.jpg

Un percorso completo per il recupero in tempi ridotti

Un altro aspetto che rende i presidi piemontesi di Habilita uno dei riferimenti a livello nazionale in questo settore è la completezza dell’offerta che comprende un ventaglio di interventi in tutti i distretti corporei. Inoltre, la possibilità di una riabilitazione all’interno della stessa struttura per avere un recupero ottimale rappresenta un ulteriore elemento di attrattività.

 

Per i pazienti che hanno avuto un intervento di protesi d’anca o di ginocchio i tempi di ricovero variano solitamente da un minimo di 4/5 giorni fino a un massimo di circa 15 giorni. Naturalmente ogni situazione deve essere valutata singolarmente. L'obiettivo è quello di permettere al paziente di raggiungere quel minimo di autonomia che gli permetta si spostarsi all’interno della propria abitazione senza la necessità di avere costantemente qualcuno a supporto.